South Bank: dove la storia incontra la modernità

0
63
quartiere di South Bank

Alla scoperta del quartiere di South Bank

Uno dei quartieri certamente più amati della capitale è South Bank, tra Westminster Bridge e London Bridge. Il quartiere, che racchiude tutta l’area del Tamigi, è stato quasi interamente distrutto durante la seconda guerra mondiale. I lavori di ricostruzione della città e delle sue abitazioni, fabbriche e dei suoi moli vennero completate nel 1951. Da quel momento, il quartiere diventò un importante polo culturale della città britannica.

La Queen’s Walk, la strada pedonale lungo il Tamigi, oggi è una delle mete più ambite dai turisti e non. Da questa parte della città, è possibile ammirare la splendida visa su alcune delle attrazioni più affascinanti della città. Specialmente la sera, quando Londra sembra trasformarsi da una città caotica ad una splendida metropoli carica di romanticismo.

South Bank è anche frequentata per il London Eye, l’enorme ruota panoramica, progettata per essere utiilizzata per 5 anni ma visto il grande successo nessuno ne ha voluto l’abbattimento. Dalla ruota panoramica, il cui giro dura mezz’ora, è possibile scattare delle fantastiche fotografie su alcuni dei luoghi più amati di sempre come l’House of Parliament, Westminster e il Tamigi. Essendo un’attrazione molto richiesta, il consiglio è di acquistare i biglietti online. Vi aiuterà ad evitare lunghe code che talvolta durano ore.

A due passi, si trova il Sea Life, lo straordinario acquario di Londra, e il London Film Museum. Non meno importante è il Waterloo Bridge da cui si può raggiungere lo skatepark e un’area popolata da artisti di strada come giocolieri, mimi e musicisti. Poco distante dal   Blackfriars Bridge, si trova il Millenium Bridge, un ponte pedonale pianificato dall’architetto e designer britannico Norman Foster e inaugurato nel 2000.

Un altro importante pezzo di storia della città è il Tate Modern, una vecchia centrale elettrica chiusa nel 1981 e inaugurata come museo nel 2000. La struttura ospita installazioni temporanesa e una mostra permamente di arte moderna internazionale. A seguire, il celebre Shakesperare’s Globe, una ricostruzione del teatro voluto dall’amato scrittore e scenografo William Shakespeare. Il teatro originale era stato distrutto da un incendio nel 1613 durante la rappresentazione dell’opera Enrico VIII.

Londra è conosciuta anche per il suo diffuso Street food e i suoi enormi e vari mercati all’aperto. In questa zona, da visitare c’è il Borough Market, il più importante mercato gastronomico di Londra. Difficile non notare anche uno dei grattacieli che plasma lo skyline della città: lo Shard. Il grattacielo, alto 300 metri, venne progettatato dall’architetto italiano Renzo Piano. Al suo interno, si trovano ristoranti, uffici, l’hotel a 5 stelle Shangri-La e dall’ultimo piano è possibile ammirare un incantevole panorama della città.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here